Newsletter Internazionale #43

Thursday, September 10, 2020 by Extinction Rebellion

Cari ribelli,

Un'ondata globale di ribellioni sta per travolgerci!. Armati di grande coraggio, ingegno e attenzione, i nostri ribelli stanno tornando a riempire le strade di una dozzina di paesi in tutto il mondo.

Gli ultimi mesi sono stati difficili, e la decisione di tornare a riempire le strade è frutto di lunghe considerazioni e discussioni. Nonostante il nostro tono scanzonato, non prendiamo la ribellione alla leggera. Al contrario, riflettiamo sempre molto seriamente sulle possibili conseguenze delle nostre azioni.

L'esempio dei ribelli svedesi, con la loro coloratissima ribellione in pieno rispetto delle norme di distanziamento sociale.

I nostri politici e governanti non hanno dato ascolto agli avvertimenti degli scienziati o reagito in modo appropriato di fronte alla catastrofe incombente. Tra tutte le sfide del mondo moderno, la nostra generazione sarà sicuramente definita dal modo in cui affronterà la crisi climatica.

Dobbiamo mobilitarci per fare fronte alla crisi che incombe su di noi. Dobbiamo farlo per il futuro dei nostri figli. Per ogni altro essere umano. Per noi stessi. Perchè vogliamo vivere.

La scelta è semplice: ribellione o estinzione.

Cinque paesi sono già stati travolti da un turbine di azioni creative – dagli alci rosa in Svezia al sangue finto sparso davanti alla Trump Tower a New York, senza dimenticare le coloratissime bizzarrie della Ribellione nel Regno Unito. Continuate a leggere per tutti i dettagli.

E non è troppo tardi per partecipare. Radunate i ribelli della vostra zona, frequentate una delle nostre sessioni di training e fate sventolare quelle bandiere!

In quest'edizione vi presenteremo anche il prossimo evento Fashion Act Now, che mira a trasformare l'industria della moda internazionale e boicottare la settimana della moda. Troverete tutte le informazioni qui sotto!

Amiamo la Terra"

Per finire, vi parleremo del progetto dell'oleodotto per il trasporto del greggio nell'Africa Orientale (EACOP), finanziato dalla Standard Bank. XR Sud Africa chiede che tutti i ribelli si uniscano nel boicottare la Standard Bank. Cliccate qui per maggiori informazioni.

Se volete supportarci, visitate il nostro sito per saperne di più sulla storia di XR.

Per comunicare con altri ribelli della vostra zona, contattate il gruppo XR più vicino a voi. Se non c'è ancora un gruppo nella vostra zona, potete fondarne uno voi!

Le precedenti edizioni della newsletter sono disponibili qui.

Questa Ribellione ha bisogno del vostro sostegno. Se non potete partecipare personalmente, potete fare una donazione.

Sostieni la Ribellione

Azioni Principali


Extinction Rebellion con alce a sorpresa

7 Settembre | Lysekil, Svezia

XR Svezia ha dato l'inizio all'ondata di ribellione stagionale in grande stile! Dopo settimane di preparativi, l'alba di sabato ha salutato l'arrivo di un indimenticabile alce rosa e blocchi sui ponti al di fuori del parlamento.

L'alce in questione.

Da li, tutto si è messo in moto molto rapidamente. Alcuni ribelli hanno portato finto petrolio e un messaggio al quartier generale della Preemraff, una gigantesca raffineria petrolifera che sta progettando espansioni ecocide. Contemporaneamente, i ribelli sul ponte di Vasa hanno mantenuto l'attenzione generale fissa sulla ‘Preem’ versando simbolicamente il finto petrolio.

La polizia ha liberato il ponte Vasa fino all'ultimo ribelle

  • per poi scoprire che un altro blocco era appena comparso su un altro ponte! Anche il secondo blocco è stato sgombrato, ma - avete indovinato - i ribelli sono apparsi nuovamente ancora più numerosi su una delle vie principali del centro di Stoccolma, liberando per ore il Kungsgatan dalle macchine a ritmo di musica!

Il mattino dopo l'azione si è spostata sul piano politico con un blocco del Parlamento. Nonostante la pioggia, i ribelli si sono rallegrati cantando e sventolando bandiere e volantini. Quando la polizia ha sgomberato la manifestazione, i ribelli sono riapparsi davanti al Kungsgatan, prima di sciamare in serata.

Per concludere, la ribellione si è conclusa con una marcia nel pieno rispetto del (distanziamento sociale). L'atmosfera era allegra, nonostante i tentativi della polizia di disperdere i manifestanti con la scusa delle disposizioni anti Covid.

La ribellione di Stoccolma ha avuto grande successo e ha generato un'enorme ondata di supporto online. Per un video che riassume le azioni del fine settimana cliccate qui, mentre le foto possono essere visualizzate qui.

Ma XR Svezia non aveva ancora finito di attaccare la Preem! Non più tardi di ieri, quattro coraggiosi ribelli hanno bloccato l'entrata della raffineria Preem a Lysekil ammanettandosi a due barili, assicurandosi copertura mediatica nazionale in collaborazione con l'associazione Stoppa Preemraff un gruppo locale che si batte contro la Preem. E oggi, i ribelli di Stoccolma sono tornati a manifestare davanti al parlamento.

Quale che sia il futuro delle raffinerie, sembra che XR Svezia non corra il rischio di rimanere a corto di energia!


Non parlate di noi, parlate della crisi climatica.

4 Settembre - In corso | Polonia

Dozzine di ribelli membri di XR Polonia hanno concluso il terzo giorno della Ribellione polacca con un blocco delle vie Świętokrzyska e Marszałkowska nel centro di Varsavia, e alcuni di loro si sono incollati a dei copertoni appesantiti da cemento.

Un giovane ribelle polacco viene portato via dalla polizia a Varsavia

La polizia si è radunata in fretta. Molti giovani ribelli sono stati arrestati, ma sono stati subito affiancati dai propri avvocati, che hanno garantito il rispetto dei loro diritti civili. I negoziatori di XR hanno contenuto i conflitti scoppiati tra i ribelli e alcuni passanti, che si sono riferiti ai manifestanti come a degli ecoterroristi.

Secondo un ribelle: "In passato, per essere un terrorista dovevi dirottare un aereo, sparare sulla folla o far esplodere una bomba. Oggi basta solo far arrivare qualcuno in ritardo al lavoro."

Le ‘fala rebelii’ - ondate di ribellione polacche.

I ribelli chiedono che la Polonia si mobiliti immediatamente per dichiarare un'emergnza climatica, e sostengono che se il governo non suonerà l'allarme ci penseranno loro.

Il messaggio di XR Polonia è che i fatti sono indiscutibili. È finito il tempo del dibattito sociale, e la disobbedienza civile è l'unico modo per implementare cambiamenti.


Un chiaro messaggio per Trump a New York

7 Settembre | New York, USA

Foto: James Messerschmidt

I ribelli di New York hanno dato inizio alle proteste con una cerimonia presso la fontana Bethesda a Central Park in sostegno delle organizzazioni Combatti il Fascismo a NYC e Difendiamo la Democrazia in Brasile.

I ribelli hanno creato una striscia climatica per piangere quello che stiamo perdendo nella lotta contro la crisi climatica e per esprimere la nostra solidarietà nell'unirci in questa battaglia. I manifestanti erano in lutto per il destino della Terra, e hanno richiesto cambiamenti sistematici marciando per il diritto ad un futuro equo e sostenibile.

Più tardi, tre coraggiosi ribelli sono stati arrestati davanti al Trump International Hotel & Tower a Manhattan dopo aver scalato il Columbus Circle Globe per esporre uno striscione a supporto della Giustizia Climatica.

I ribelli hanno marciato intonando lo slogan ‘Siamo inarrestabili. Possiamo creare un mondo diverso’ circondati da artisti strada. I video dell'evento sono disponibili qui.


Una ribellione regale

1&2 Settembre | L'Aia & Amsterdam, Paesi Bassi

Una ‘burgerberaad’ (assemblea cittadina) all'ultimo grido. Foto: Romy Fernandez

I ribelli olandesi hanno annunciato la Ribellione di settembre con azioni all'Aia e ad Amsterdam.

Mentre i politici stavano ritornando al Tweede Kamer (Parlamento olandese) dopo la pausa estiva, sono stati accolti da 400 manifestanti in rappresentanza di Extinction Rebellion Paesi Bassi, Fridays for Future e Youth Climate Action.

50 ribelli sono saltati nel laghetto che circonda il parlamento protestando contro la reticenza del parlamento ad agire per fermare la crisi climatica e recidere i legami con le lobby dei combustibili fossili.

‘Polderen tot het water aan de lippen staat?’ ‘Continuiamo a fare compromessi e ritardare ogni decisione finchè l'acqua non ci salirà alla gola’

Durante un 'fashion show spazzatura', dove tutti gli oggetti erano composti da materiali di scarto, i ribelli hanno indetto un'assemblea cittadina sull'emergenza climatica ed ecologica. I ribelli faranno ritorno al parlamento il 15 settembre, in occasione del budget day, per piangere quello che sembra già essere un altro anno di inazione climatica attraverso un 'Traanrede', una presa in giro del 'Troonrede' (un discorso annuale con cui il re annuncia i piani per il bilancio).

Il giorno seguente, i ribelli si sono spostati ad Amsterdam per un annuncio regale. Due ribelli, impersonando il re Willem Alexander e la regina Maxima, si sono arrampicati sul balcone del palazzo reale in Piazza Dam, dove hanno salutato i propri sudditi ed esposto uno striscione per mostrare il loro supporto alla ribellione imminente.

La Ribellione di settembre tornerà in azione all'Aia il 15 del mese e ad Amsterdam dal 18 al 21 settembre per un lungo weekend di proteste dal 18 al 21 settembre, per maggiori informazioni visitate questa pagina.


Sabotaggio su due ruote a Lione

04 Settembre | Lione, Francia

Questa settimana, XR Lione ha ripreso una vecchia campagna contro le ‘trotinettes’.

I ribelli della città sostengono che questi scooter 'galleggianti' stanno intasando gli spazi cittadini a scapito dei mezzi pubblici, dei pedoni e dell'ambiente - perpetuando una cultura di beni 'usa e getta' inconciliabile con un futuro sostenibile (la loro spiegazione è disponibile qui).

Fidatevi di noi, lo slogan ‘Le vostre batterie al litio ci stanno portando al cimitero’ suona molto meglio in francese

Le azioni della serata hanno visto il ‘sabotaggio’ (di solito ottenuto cospargendo il codice QR degli scooter con il logo di XR) di 100 trotinettes, oltre alla comparsa di manifesti informativi e post sui social. Con il ritorno dei ribelli francesi dalle vacanze e l'inizio dei preparativi per le azioni autunnali, non vediamo l'ora di sapere cosa ci aspetta!


Ribellione nel Regno Unito: bloccata la stampa, si torna al progetto di legge.

1 Settembre - in corso | Londra, Cardiff, Manchester.

Blocco di una stamperia editoriale. Foto: Gareth Morris

Il Regno Unito sta per cominciare l'ottavo giorno di Ribellione. Ma possiamo tranquillamente affermare che niente potrà rivaleggiare con quello a cui abbiamo assistito sabato.

Durante la notte, 100 ribelli hanno bloccato tre grandi stamperi editoriali, fermando la distribuzione giornalistica dell'intero paese. Le testate prese di mira sono di proprietà di 5 miliardari che dominano il paesaggio mediatico del Regno Unito e si oppongono alla diffusione di informazioni sulla crisi climatica per proteggere i propri interessi economici.

I media non potevano più ignorare la situazione, e il governo ha minacciato di reintrodurre il nostro movimento nella lista dei ‘gruppi criminali organizzati’. Il responso della polizia è stato comicamente fervente, con oltre 14 furgoni della polizia in attesa di smantellare la Lightship Greta, una barca fatta a mano portata in giro su carrelli della spesa che un gruppo di ribelli ha spinto da Brighton a Londra.

La Lightship Greta. Oltre 100 poliziotti stavano aspettando di sequestrarla dopo il suo arrivo a Londra.

Il blocco della stampa è stato il momento più memorabile, ma la presentazione della Legge sull'Emergenza Climatica ed Ecologica in parlamento è stato quello che più ci ha fatto sperare.

La proposta di legge rappresenta una nuova strategia nella nostra battaglia per un futuro sicuro: una legge scritta da scienziati, avvocati, attivisti e si, ribelli, che potrebbe trasformare le nostre richieste in vera legislatura.

Si, è una Ribellione. Foto: Chris Jerrey

Tra le altre azioni, vi segnaliamo il blocco di un inceneritore a Cardiff per evidenziare la pessima qualità dell'aria, una marcia marina blu, una disco-bbedienza con la gentile presenza di un orso polare nella sede del potere di Manchester (controllata dai più grandi e sporchi fondi pubblici del Regno Unito), e i bellissimi discorsi dei nostri scrittori ribelli davanti ad una casa in Tufton Street - sede di un gruppo di negazionisti climatici che influenzano le decisioni dei nostri politici da decenni.

Per altri aggiornamenti sulle azioni del Regno Unito, consultate i numeri precedenti di Rebel Daily - la newsletter giornaliera pubblicata durante la ribellione.


Nelson, Nuova Zelanda.

Nella notte, i ribelli si sono incatenati ai cancelli del deposito chimico di Ravensdown per fermare l'importazione illegale di fertilizzanti sintetici e fosfato dal Sahara occidentale, dove la popolazione indigena è perseguitata dal governo del Marocco.


Jakarta and Yogyakarta, Indonesia.

I ribelli hanno esposto oltre 500 scarpe donate da tutta l'Indonesia durante il mese di celebrazione per l'indipendenza del paese. L'installazione rappresenta il desiderio della popolazione di liberarsi anche dalla crisi climatica.


Istanbul, Turchia

Dalla Turchia con amore. I ribelli hanno espresso solidarietà con la Ribellione in corso nel Regno Unito sfilando con la propria barca rosa. ‘Gerçeği Söyle’ = ‘Dite la Verità’.


Prossimi Eventi

Siete pronti per un'Ondata di Ribellione?

Adesso - Primi di Ottobre | Tutto il mondo

Prossimamente in un blocco stradale vicino a voi!

Da New York a Varsavia, la ribellione è iniziata e chiunque può partecipare. Cliccate qui per un elenco delle prossime Ribellioni Internazionali.


Fashion Act Now

Inizio del 2021 | Tutto il mondo

Se non risolviamo il problema dell'industria della moda siamo fo***ti.

La facciata scintillante della moda nasconde una serie di abusi dei diritti umani e dell'ambiente. L'industria della moda emette il 10% delle emissioni globali, superando quelle dell'industria aerea e dei trasporti. La coltivazione intensiva del cotone è uno dei principali responsabili della perdita di biodiversità e solo il 2% degli impiegati nell'industria tessile riceve il salario minimo.

Una protesta di XR Fashion durante una sfilata di Victoria Beckham a Londra. Foto: Ben Darlington.

XR Fashion Action chiede la cancellazione della settimana della moda e un boicotto generale dell'industria. Gli interessi commerciali del mondo della moda metteranno sempre il profitto al di sopra di ogni altra cosa. Non possiamo aspettare che qualcosa cambi. Dobbiamo intervenire.

Se siete esperti, impiegati nel settore o attivisti convinti di poter contribuire, contattateci.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto per finanziare questa importantissima iniziativa. Potete visitare la nostra pagina di crowdfunding per maggiori informazioni sulla nostra campagna, i vostri contributi serviranno a finanziare eventi in molti paesi.


Letture Imperdibili

Nuovo studio su come una dieta a basso consumo di prodotti animali possa azzerare i livelli globali di emissioni entro 9-16 anni.

6 giovani attivisti portoghesi stanno citando 33 paesi in giudizio alla Corte Europea per i Diritti Umani per discutere l'impatto sul loro futuro.

El grave impacto que tuvo el verano de 220 en las capas de hielo y los glaciares (L'impatto devastante dell'estate su 220 dei nostri ghiacciai)

‘Perchè le donne in prima linea nella lotta contro la crisi climatica sono sottovalutate e spesso ignorate’

Gli incendi in California hanno bruciato più di un milione di acri di terreno nell'ultima settimana. Numerosi incendi sono scoppiati anche in Arizona e Colorado.

Le violenze della polizia che stiamo osservando preannunciano l'apartheid climatico


L'arrivederci di XR Polonia.

Grazie

Grazie per aver letto fin qui.

Per qualsiasi dubbio o informazione, potete contattarci a xr-newsletter@protonmail.com.

Siamo in una fase cruciale della storia umana, e la Ribellione ha bisogno di fondi per diffondere il nostro messaggio. Anche il più piccolo contributo può fare la differenza.

Sostieni la Ribellione


About the Rebellion

Extinction Rebellion is a decentralised, international and politically non-partisan movement using non-violent direct action and civil disobedience to persuade governments to act justly on the Climate and Ecological Emergency. Our movement is made up of people from all walks of life, contributing in different ways with the time and energy they can spare. Chances are, we have a local branch very close to you, and we would love to hear from you. Partecipa …or consider making a donation.

Fatto con amore e rabbia Extinction Rebellion (XR) è un movimento fare-insieme. Tutti i nostri disegni e opere d'arte possono essere utilizzati non commercialmente allo scopo di salvare il pianeta. Questo non significa creare merce per raccolta fondi o mandare ad XR una percentuale delle vostre vendite. Non appoggiamo o creiamo alcuna merce e perseguiremo legalmente chiunque lo faccia. Il simbolo è stato progettato nel 2011 dall'artista di strada ESP, il quale presta ad XR l'utilizzo del logo sulla stessa base: www.extinctionsymbol.info