Global Newsletter #39

Computer, scarpe per bambini e finte perdite petrolifere: cos'hanno in comune?

Wednesday, May 20, 2020 by Extinction Rebellion

Foto: Anthony Jarman

Cari ribelli,

Uno degli obiettivi principali del nostro movimento è sempre stato quello di incoraggiare migliaia di persone di ogni tipo a riversarsi in strada giorno dopo giorno per intraprendere azioni non violente di disobbedienza civile.

Così abbiamo corteggiato i media internazionali, aumentato la consapevolezza dell'opinione pubblica e convinto pigri rappresentanti del governo a sedere con noi al tavolo delle trattative.

Ma la diffusione del Coronavirus ci ha costretto ad abbandonare, almeno temporaneamente, questa strategia. Le strade della nostra capitale non sono più un luogo sicuro per organizzare proteste di massa, neppure per una causa importante come la nostra.

Ma noi ribelli siamo gente irrequieta e creativa!

In questa newsletter ci concentreremo su un nuovo tipo di ostruzionismo di massa - quello digitale. Gruppi in Australia e Danimarca hanno organizzato campagne di ostruzionismo online che hanno visto la partecipazione di ribelli da tutto il mondo.

Con l'aiuto dei propri laptop e telefoni, oltre che di software appositi, centinaia di ribelli hanno bombardato siti internet, sciamato sui social e attaccato via mail i responsabili dell'attuale crisi climatica e i loro sostenitori.

Ma queste non sono le uniche azioni che ci hanno emozionato durante questo mese. Che sia tramite il messaggio simbolico di migliaia di scarpe vuote davanti a Trafalgar Square e l'Aia, l'attacco di una compagnia petrolifera nazionale a Zagabria o il finto petrolio versato davanti al quarter generale di una banca che finanzia progetti inquinanti, i ribelli continuano a trovare espedienti per diffondere la verità mantenendo l'isolamento sociale.

E sempre su questa linea, è con grandissima gioia che possiamo finalmente annunciare il ritorno di XR Libera. Ci sono state talmente tante azioni meravigliose in questo mese che non ci è stato possibile nominarle tutte in una sola newsletter!

Questo è certamente un periodo di isolamento, ma è anche una possibilità di prendere il controllo del nostro futuro. Ed è bellissimo vedere il nostro movimento internazionale fare di tutto per veder realizzare questa possibilità.

Se volete aiutarci, consultate il nostro sito web e scoprite la storia di XR.

Per connettervi con i ribelli della vostra zona, contattate il gruppo XR più vicino a voi. Se non c'è nessun gruppo nella vostra zona, potete crearne uno voi!

Precedenti edizioni della newsletter sono disponibili qui.

Questa Ribellione ha bisogno del vostro supporto. Se non potete contribuire direttamente, potete fare una donazione.

Sostieni la Ribellione

Contenuti

Azioni Principali

Ostruzionismo Digitale in Danimarca

6-9 MAGGIO | Online Anche se non possiamo scendere in strada, possiamo sempre accedere a internet.

Questo il messaggio di XR Danimarca, che ha recentemente organizzato un blocco online di gruppi responsabili di alte emissioni di CO2.

'Blocco Online: verità per le compagnie petrolifere'

Ribelli danesi hanno creato un web browser add-on (vedi sotto) per sommergere alcuni gruppi inquinanti con una marea di richieste. Ogni richiesta conteneva un messaggio tratto da un recente verbale sul clima delle Nazioni Unite che evidenziava la necessità di agire in fretta.

L'azione è stata l'equivalente digitale di fare la fila al McDonald per ordinare ripetutamente un inesistente Happy Meal zero waste e vegano.

I ribelli hanno preso di mira un gruppo diverso ogni giorno, comprese compagnie petrolifere come Shell e BP, la compagnia di spedizioni Maersk e il Ministro danese delle Finanze per aver recentemente offerto sussidi alla compagnia aerea Scandinavian Airlines.

Il 'Dite la Verità' web browser add-on

L'azione digitale ha visto la partecipazione di ribelli provenienti non solo dalla Danimarca, ma anche dai Paesi Bassi, da Svizzera, Italia, Finlandia, Germania, Australia, Regno Unito e Polonia.


La Ribellione Digitale in Australia

10-20 MAGGIO | Australia

Mentre gli Australiani erano concentrati a combattere il Coronavirus, il governo stava dando l'approvazione a nuovi progetti inquinanti. XR Australia ha lanciato una ribellione digitale per protestare durante il lockdown.

La Ribellione digitale ha quattro obiettivi principali: ostruzionismo digitale, sfidare l'attuale status quo con giuste alternative, attaccare industrie che mettono in pericolo la nostra sopravvivenza e diffondere solidarietà e senso di comunità attraverso l'aiuto reciproco.

La scorsa settimana, 100 ribelli sono 'sciamati' su ogni post pubblicato sui social dalle quattro principali banche australiane, evidenziando come stessero finanziando la crisi climatica. Questa nuova strategia ha avuto grande successo e dimostra come grazie alla tecnologia pochi ribelli possano trovare soluzioni creative per creare un grande trambusto.

L'azione conclusiva di oggi invita i ribelli a dipingere le strade con fatti sulla crisi climatica nel rispetto delle norme di distanziamento sociale.

Questo lunedì, ribelli hanno attaccato via email un ministro dell'ambiente e Peabody Energy per aver acconsentito ad aprire una nuova miniera di carbone sotto una delle più grandi falde acquifere di Sydney.


Scarpe Vuote per Sussidi Senza Senso

17 APR - 18 MAGGIO | L'Aia & Londra

1000 paia di scarpe allineate di fronte al Parlamento olandese a l'Aia. Foto: Catharina Gerritsen

Non potendo organizzare dimostrazioni di massa durante il lockdown, ribelli a l'Aia e Londra hanno trovato un'alternativa creativa - occupare spazi pubblici con scarpe vuote. Ogni paia rappresenta un ribelle in protesta contro l'approccio miope con cui il governo sta gestendo la pandemia.

Ribelli di XR Paesi Bassi hanno riempito la piazza antistante il Parlamento olandese con oltre 1000 paia di scarpe per protestare contro la decisione del governo di fornire aiuti finanziari a compagnie inquinanti come la KLM e l'Aeroporto Schipol. Hanno anche invocato la costituzione di un' Assemblea dei Cittadini per decidere come affrontare la pandemia e operare una transizione verso un futuro più equo e sostenibile.

A Londra, ribelli hanno occupato Trafalgar Square con oltre 2000 paia di scarpe da bambino. Hanno esortato il governo ad agire sulla crisi climatica durante la pandemia per evitare che i bambini e i giovani debbano affrontare una crisi peggiore.

Trafalgar Square, Londra. Foto: Anthony Jarman

Secondo il Dr Deepa Shah, un medico di Londra, "Stiamo vivendo uno di quei rari momenti nella storia dove tutto può cambiare. Durante questa crisi, la popolazione del Regno Unito ha dimostrato quanto siano importanti la nostra salute e il nostro benessere.

"Davanti a noi si snodano diverse vie; possiamo scegliere di ritornare alle nostre abitudini distruttive o possiamo scegliere un futuro che dia una possibilità di salvezza ai nostri figli. Il Coronavirus finirà, ma il cambiamento climatico non andrà da nessuna parte. I governi devono agire ora per assicurare il nostro futuro."

Le scarpe sono state donate da vicini, genitori e insegnanti, e saranno a loro volta donate a Shoe Aid.

L'Aia. Foto: Catharina Gerritsen


Lo Sporco Patto della Croazia

22 APR | Zagrabia, Croazia

Piazza Ban Jelačić. Foto: Matej Kožić

La prima delle due azioni organizzate dai coraggiosi ribelli di XR Zagabria ha assunto la forma di un messaggio per l' Earth Day scritto in gesso sulla pavimentazione della piazza Ban Jelačić - 'La nostra casa è in pericolo, ribelliamoci, la ribellione è amore.'

La seconda azione ha preso di mira la compagnia petrolifera croata INA.

Sei mesi dopo l'annuncio da parte della Commissione Europea dell'istituzione di un Green Deal che intende ridurre le emissioni di co2 e il consumo di combustibili fossili in tutta l'Unione Europea nei prossimi 30 anni, il governo croato, che possiede il 45% delle azioni dell'INA, ha firmato un contratto di patrocinio con la compagnia durante la sua presidenza di sei mesi dell'Unione Europea.

Oltre ad affermare di essere sostenibile, una semplice tattica di greenwashing , l'INA ha recentemente investito 4 miliardi di kuna (più di 5 miliardi di euro) nelle proprie raffinerie a Rijeka e Sisak. I ribelli di Zagabria hanno chiesto ai politici di rompere i legami di convenienza con compagnie coinvolte nella produzione di combustibili fossili ed ascoltare la comunità scientifica.

Ribelli espongono uno striscione fuori dal quartier generale dell'INA: 'Energie Rinnovabili per Salvare il Pianeta'. Foto: Matej Kožić


Spruzzi di Petrolio per Barclays

7 MAGGIO | Londra, UK

Ribelli srotolano uno striscione e cospargono di finto petrolio le finestre del quartier generale di Barclays a Londra

Venerdì 7 maggio, giorno dell'assemblea generale annuale della banca, tre ribelli hanno partecipato (rispettando le norme di social distancing e con tanto di mascherina) a una protesta davanti al quartier generale di Barclays a Londra.

Dopo aver cosparso l'edificio di finto petrolio, i ribelli hanno espresso un semplice messaggio: Barclays deve rispettare l'obiettivo di azzerare le proprie emissioni di co2 e interrompere i propri finanziamenti a progetti e compagnie coinvolte nella produzione di combustibili fossili – £95 miliardi negli ultimi tre anni, i più alti di qualsiasi altra banca europea.

I ribelli hanno anche intimato alla banca di cooperare con il governo per realizzare l'unica opzione di sviluppo fattibile per un mondo post-Covid: una transizione ecologica.

Questo significa non solo interrompere ogni finanziamento alla produzione di combustibili fossili per ridurre le emissioni di co2, ma anche investire in alternative a tasso zero di emissioni. Con i prezzi del petrolio ai minimi storici e l'intera industria in crisi, questo è il momento di agire.


XR Libera

Chi avrebbe mai detto che una sola newsletter non sarebbe riuscita a contenere tutte le azioni avvenute durante il lockdown? Cari ribelli, non smettete mai di sorprenderci. Continuate così! Potete leggere XR Libera per trovare altre meravigliose e coraggiose iniziative che non hanno trovato spazio in questa edizione.

In senso orario, in alto a sinistra: Seebrucke, Dresda, Heidelberg.

In una campagna tuttora in corso, ribelli tedeschi e austriaci hanno invaso i parcheggi della città per sostituire le macchine con vasi di fiori, molti con annessi parcheggi per biciclette. Secondo i ribelli, il giardinaggio urbano migliora la qualità della vita, rafforza le relazioni sociali e migliora l'autosufficienza della città.

Nella città tedesca di Saarbrucken membri di XR e Animal Rebellion hanno tinto le acque di due fontane cittadine di un 'velenoso colore verde' per 'rendere visibile la crisi climatica'. La scritta sul cartello recita 'Le politiche sul clima ci stanno avvelenando!'

Nel Regno Unito ribelli di St Ives, Cornovaglia, hanno creato una Domenica dove non si torna indietro movement. Indossando mascherine protettive e rispettando le misure di social distancing, hanno cominciato a esporre cartelli fatti in casa in una famosa località della zona ogni domenica alle 10 di mattina. L'idea si è velocemente diffusa in altre aree del Regno Unito e oltre.

Ribelli di Cambridge e in tutto il Regno Unito hanno reso le strade della città bike-friendly creando nuove piste ciclabili. Potete trovare qui la descrizione dell'attività se volete contribuire anche voi a riappropiarvi delle vostre strade.

Cliccate qui per la versione completa di XR Libera


Prossimi Eventi

Mese di Conoscenza della Liberazione Africana: La Parola alle Donne

8-25 MAGGIO | 6-7.30pm BST | Online

Questo è il mese di conoscenza della liberazione Africana - una celebrazione internazionale della cultura pan-Africana contro i sistemi di potere che hanno tentato di sopprimerla ed eradicarla.

Il network di solidarietà internazionale di XR, che unisce XR a movimenti di resistenza nel Sud del pianeta, il gruppo giovani di XR UK e il Forum di Voci Africane hanno collaborato per organizzare una breve serie di conferenze a tema pan-africano online.

L'ultima discussione, 'La Parola alle Donne', si concentrerà sulle sfide affrontate dalle donne costrette ad emigrare a causa di guerre e cambiamenti climatici in Africa e nel Sud del pianeta. I nomi delle attiviste partecipanti all'evento verranno annunciati questa settimana.

Le prime due discussioni, 'L'esperienza di ecocidio vissuta dalle comunità di colore internazionali' e 'Giovani in Azione', sono accessibili tramite questi link.

Il Cambiamento è Qui: Decidiamo Insieme

30 MAGGIO| L'ufficio dei vostri rappresentanti politici locali

Mentre sempre più paesi cominciano a rilassare le misure di confinamento, ci troviamo di fronte ad un bivio.

Scegliere la salute o scegliere il guadagno. Abbiamo una scelta. Sostenere le nostre comunità e il pianeta o finanziare le industrie che ci stanno uccidendo. Abbiamo una scelta. Affidare il nostro futuro alle nostre comunità o ai nostri governi. Abbiamo una scelta.

È il momento di fidarci della comunità e decidere insieme come affrontare il Coronavirus e prepararci in modo da non dover mai più ripetere questa esperienza. Come parte della ripresa post-coronavirus, chiediamo che sia un' Assemblea dei Cittadini a scegliere come ricostruire la nostra economia, la nostra democrazia e il nostro futuro.

Sabato 30 Maggio, portate questo messaggio agli uffici dei vostri politici o delle autorità locali. Fate attenzione a seguire le misure di distanziamento sociale: venite soli, indossate una mascherina e rispettate una distanza di sicurezza di almeno 3 metri.

Quest'azione è stata organizzata da XR UK, ma speriamo che altri ribelli in tutto il mondo parteciperanno nello stesso giorno. Potete trovare più informazioni qui.


Avvisi

Nascita di XR Europa

Dopo che la diffusione della pandemia ha reso impossibile continuare a pianificare una Ribellione Europea a Bruxelles, i ribelli di tutta Europa hanno deciso di fondare un nuovo ambizioso progetto: XR Europa.

L'obiettivo di XR Europa è coordinare gruppi nazionali e pianificare azioni mirate all'Unione Europea. Il gruppo vuole spingere le istituzioni a mettere la vita prima del guadagno e riconoscere la necessità di giustizia climatica, ecologica e sociale.

Se volete aiutare XR Europa a raggiungere questi obiettivi, abbiamo bisogno delle vostre capacità! Per partecipare o saperne di più contattate xreustrategy@protonmail.com o visitate la loro pagina Facebook.

Scrittori ed Editori Ribelli Cercasi

Anche se confinati in casa, abbiamo ancora infinite storie da raccontare per ispirarvi, educarci a vicenda e tenere viva la Ribellione.

Se volete unirvi al team che esplora tematiche relative all'emergenza climatica ed ecologica, questa è la vostra occasione: il team che cura il sito internazionale di XR sta cercando scrittori per il nostro blog!

Stiamo cercando scrittori e redattori volontari con un occhio attento ai dettagli. Tutte le posizioni possono essere ricoperte online e non è necessaria nessuna esperienza precedente! Se l'idea vi interessa, compilate questo questionario.

Volontari Social Cercasi

Supporto Globale è il gruppo internazionale di XR e il team Media & Comunicazioni sfrutta ogni strumento mediatico per connettere i ribelli di tutto il mondo. Il gruppo sta cercando volontari per contribuire a creare e coordinare contenuto mediatico.

Se avete già lavorato con piattaforme online quali Facebook, Instagram, Twitter o YouTube o avete esperienza nella transmissione di contenuti, nella collaborazione con influencer o nel montaggio, contattateci.

Riempite questo modulo o mandate una mail a XRint-onboarding@protonmail.com

XR Podcasts: 'Perchè il 2050 è troppo tardi' e 'Meno è Meglio'

Condividiamo qui i nostri podcast più recenti. Nell'episodio 11 Jason Hickel ci parla della nostra ossessione per la crescita in un pianeta con una quantità limitata di risorse. Non è possibile ottenere tutto.

Nell' episodio 10 il podcast team ha interrogato alcuni scienziati sull'obiettivo del Regno Unito di azzerare le emissioni di co2 entro il 2050. Insieme hanno spiegato come questa scadenza sia troppo lontana e rappresenti un pericolo per gli essere umani, così come per ogni altra specie vivente sul pianeta.

Copyright: Olivia Burnett

Avete notato la nuova intestazione della newsletter? Questa meravigliosa opera d'arte è stata creata da Jane Mutiny e rappresenta il pericolo della perdita di specie viventi a causa della crisi climatica, con animali già estinti al centro e altre specie in pericolo sulla sinistra, ma ci offre anche una flebile speranza con alcune specie presunte estinte ma recentemente ricomparse dipinte sulla destra.

Se volete vedere le vostre creazioni decorare questa newsletter inoltratele in forma di immagini ad alta risoluzione con proporzioni di circa 2:1 per 3:1 a xr-newsletter@protonmail.com.


Letture Imperdibili

  • Reset: Il sito web che funziona ad energia solare e offre una visione di un Internet sostenibile.
  • Carbon Brief: Coronavirus 'causa il più alto crollo annuale di emissioni di co2 nella storia'.
  • Scientific American: 'Perchè le emissioni di co2 durante il lockdown non stanno calando di più?'
  • The Dark Mountain Project: Un'intervista con Charles Eisenstein sulla necessità di una 'disgregazione totale' dello stile di vita moderno in modo da poter 'entrare in un mondo migliore'.
  • The Conversation: 'Smettetela di incolparvi a vicenda per la crisi climatica - il Coronavirus ci mostra cosa possiamo realizzare insieme'.

Membri di XR

Joel, Cile

"Vivo in una città della Patagonia chiamata Chaitén. L'ambiente circostante è così bello che è inevitabile stringere un forte legame con la natura. I miei genitori mi hanno insegnato ad apprezzare e connettermi con la natura.

Sono anche un membro della comunità indigena Mapuche. Ci dedichiamo con tutti noi stessi a proteggere la natura intorno a noi. Ho imparato che è impossibile amare ciò che non si conosce, quindi è importante che la gente conosca e abbia esperienza della natura.

Spesso dobbiamo trascorrere lunghi periodi di siccità. Nella nostra zona siamo estremanente consapevoli che il cambiamento climatico affligge soprattutto le comunità più povere , mentre le zone e le comunità più ricche risentono minimi effetti ...."

Potete continuare a leggere la storia di Joel qui.

Stiamo ricevendo storie di individui straordinari e vogliamo sentire le vostre. Per continuare a leggere - o condividere la vostra esperienza - unitevi al nostro gruppo Facebook.


Grazie

Grazie per aver letto fin qui. Nonostante il lockdown, ci sono talmente tante attività emozionanti in corso nel nostro movimento che abbiamo a malapena il tempo di scrivere questa conclusione. Continuate così! Per qualsiasi domanda contattate pure xr-newsletter@protonmail.com.

Siamo in una fase cruciale della storia umana, e la Ribellione ha bisogno di fondi per diffondere il nostro messaggio. Anche il più piccolo contributo può fare la differenza.

Sostieni la Ribellione


About the Rebellion

Extinction Rebellion is a decentralised, international and politically non-partisan movement using non-violent direct action and civil disobedience to persuade governments to act justly on the Climate and Ecological Emergency. Our movement is made up of people from all walks of life, contributing in different ways with the time and energy they can spare. Chances are, we have a local branch very close to you, and we would love to hear from you. Partecipa …or consider making a donation.

Fatto con amore e rabbia Extinction Rebellion (XR) è un movimento fare-insieme. Tutti i nostri disegni e opere d'arte possono essere utilizzati non commercialmente allo scopo di salvare il pianeta. Questo non significa creare merce per raccolta fondi o mandare ad XR una percentuale delle vostre vendite. Non appoggiamo o creiamo alcuna merce e perseguiremo legalmente chiunque lo faccia. Il simbolo è stato progettato nel 2011 dall'artista di strada ESP, il quale presta ad XR l'utilizzo del logo sulla stessa base: www.extinctionsymbol.info